Reclamo Tim Telecom: come fare – a chi inviare i reclami

Cerchi come inviare reclamo Tim Telecom perché stai subendo un guasto o disservizio sulla linea o all’adsl / fibra?

Vuoi sapere come scrivere un modulo di reclamo Tim Telecom per problemi di fatturazione, trasloco, recesso o portabilità del numero?

Vuoi contattare Tim per reclamare un addebito di penali non dovute o l’attivazione di servizi non richiesti?

Sei nel posto giusto!

Reclami Telefonia è un blog di Unione dei Consumatori, specializzato nella risoluzione del problemi telefonici.

Contattaci subito e potremo:

  • aiutarti a inviare dei reclami Tim fisso e mobile per business e privati in maniera efficace
  • risolvere il problema velocemente
  • farti ottenere un indennizzo economico per il disagio subìto

📝 CONTATTACI SUBITO!

Scopri come inviare il tuo reclamo Tim – Telecom business o privato, scaricando gratuitamente il nostro modulo precompilato da inoltrare al Gestore, agli indirizzi ufficiali.

 

 

Come inviare un reclamo Tim Telecom

Inviare un reclamo Tim Telecom è la prima cosa da fare quando si presenta un problema.

Tale azione infatti informa il Gestore del disagio in atto e lo obbliga a risolverlo entro i tempi previsti dalla Carta Dei Servizi.

Qui si seguito le modalità di invio più frequenti:

– Segnalazione telefonica

La modalità più semplice è quella di fare un reclamo Tim chiamando il call center al numero 187 (per utenze fisse), 119 (per i numeri mobile), 191 (per i clienti business), 800 191 101 (per le medie e grandi Aziende).

Ricorda sempre di segnare la data e l’orario della chiamata e il codice operatore con il quale hai parlato.

– Reclamo on line e su whatsapp

Puoi inoltre inviare la segnalazione attraverso:

  • un ticket nell’area utenti del sito ufficiale
  • una segnalazione sull’App “MyTim”
  • un messaggio privato sulle pagine social (Facebook e Twitter)
  • un sms su Whatsapp al numero 335 123 7272

Tim Chat ti dà la possibilità di ricevere assistenza e parlare con un operatore tramite web tutti i giorni dalle 7 alle 23.

Ricorda in questo caso di conservare gli screenshot delle conversazioni che potrebbero esserti utili in caso di controversia.

– Reclamo Tim in forma scritta

Noi di Reclami Telefonia, però, ti raccomandiamo di utilizzare la forma scritta, scrivendo dei reclami Tim business e residenziale attraverso:

  • PEC all’indirizzo unico Tim: telecomitalia@pec.telecomitalia.it
  • FAX ai numeri 800 000 187 per i privati della linea fissa – 800 600 119 per i privati della linea mobile – 800 000 191 per i clienti business
  • Raccomandata A/R indirizzata all’Ufficio reclami Tim, presso:
    • Telecom Italia S.p.A – Servizio Assistenza Clienti – Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (RM) – per i clienti di utenze fisse
    • Tim Servizio Clienti – Casella Postale 555 – 00054 Fiumicino (RM) – per i privati della linea mobile
    • Telecom Italia S.p.A – Servizio Clienti Business – Casella Postale 456 – 00054 Fiumicino (RM)  – per tutti i business
  • Mail scrivendo a caringservizioclienti@telecomitalia.it

Questa modalità ti consente di:

  • certificare la data di invio e dare prova della lamentela fatta
  • ricostruire i fatti in maniera ordinata e precisa
  • avviare una richiesta di risarcimento per i disagi subìti

Pertanto, utilizza il nostro modulo reclamo Tim Telecom business e mobile, precompilato, che puoi scaricare in fondo alla pagina in Documenti e allegati.

 

La risposta ai reclami Tim

Così come è un obbligo del cliente reclamare, rispondere è un dovere della Compagnia. Difatti, quest’ultima, secondo quanto previsto dall’Agcom, è tenuta a farlo – positivamente o negativamente – entro 45 giorni dalla ricezione della segnalazione.

Qualora l’ufficio reclami Tim rispondesse oltre la tempistica prevista o lo facesse in maniera generica, con frasi stereotipate o risposte evasive, sarà tenuta a indennizzarti (oltre i 45 giorni) con 2,50 € per ogni giorno di ritardo, fino ad un massimo di 300,00 €.

– Cosa fare in caso di rigetto del reclamo o mancata risposta?

Se la Compagnia non dovesse rispondere al tuoi reclami Tim o non dovesse dare ascolto alle tue richieste, dovrai, prima di rivolgerti al giudice ordinario, procedere con un tentativo obbligatorio di conciliazione.

Questo potrà essere fatto tramite Conciliaweb, o in alternativa attraverso gli organismi di negoziazione paritetica, gli Organismi ADR e le Camere di conciliazione istituite presso le Camere di commercio.

In questa fase, si tenterà in modo amichevole di trovare una soluzione bonaria della lite.

– Cosa fare se non si trova un accordo tra le parti?

Se non dovessi trovare un accordo con la Compagnia, potrai chiedere la definizione della controversia al Co.re.com di competenza o direttamente all’Autorità quando i disservizi avvengono  in occasione del passaggio a un altro operatore.

Altrimenti, potrai rivolgerti al Giudice di Pace.

Ma come avrai bene capito, procedere individualmente può risultare oltre che complesso, anche controproducente.

📝 RICHIEDI IL NOSTRO AIUTO e potremo seguire interamente per te la gestione del tuo procedimento, sgravandoti da ogni pensiero!

 

Richiedici assistenza

Reclami Telefonia è una struttura specializzata di Unione dei Consumatori, dove potrai trovare professionisti e consulenti preparati che possono aiutarti concretamente a risolvere i tuoi problemi nel settore della telefonia.

Contattaci subito e potremo:

  • valutare il tuo caso fornirti tutte informazioni di cui necessiti
  • aiutarti a scrivere correttamente il reclamo Tim fisso mobile, controllando che contenga le informazioni veramente importanti
  • fornirti il nostro servizio di invio del reclamo tramite fax e per
  • quantificare l’indennizzo economico che ti spetta per il disagio subito
  • nei casi di sospensione del servizio, potremo attivarci per il suo ripristino urgente

Inoltre, se Telecom – Tim dovesse negare i disservizi o non rispondere al tuo reclamo:

  • ci occuperemo interamente del tuo caso sgravandoti da ogni pensiero (dal deposito dell’istanza, alla trattazione presso i Co.Re.Com. su conciliaweb)
  • ti faremo ottenere i rimborsi automatici o il risarcimento economico che ti è dovuto per legge

In buona sostanza faremo valere i tuoi diritti negati, risolvendo con successo il tuo caso e sgravandoti da ogni pensiero!

📝 CONTATTACI SUBITO!

I nostri avvocati valuteranno immediatamente come aiutarti e ti ricontatteranno.

 

Documenti e allegati

A questo punto, scarica la nostra lettera di reclamo Tim e – seguendo le istruzioni che trovi all’interno – procedi alla tua contestazione:

📥 RECLAMO TIM TELECOM
per Business e Privati

  • Compilala e trasmettila al Gestore scegliendo una delle modalità indicate al suo interno
  • Inviacene copia su reclamitelefonia@unionedeiconsumatori.it
  • Comunicaci tutte le informazioni utili che ci aiutino a comprendere il problema
  • Allega tutta la documentazione in tuo possesso

Valuteremo subito come possiamo aiutarti e a quanto ammonta l’indennizzo economico che ti spetta per il disagio subìto.


 

► PER SAPERNE DI PIÙ

 

Gli indennizzi previsti dalla Carta dei Servizi

La delibera dell’Agcom n. 347/18/CONS  prevede un indennizzo automatico (quindi senza che l’utente ne faccia richiesta) in caso di problemi o disservizi causati dalla Compagnia.

Pertanto, decorsi i 45 giorni dal reclamo Tim o dalla risoluzione dello stesso, questa è tenuta a risarcire il cliente con accredito sulla prima fattura utile.

Nello specifico, Tim prevede per il servizio telefonico nazionale un indennizzo pari a € 7,80 (al giorno lavorativo) dovuto a inadempienze relative alla continuità del servizio o per ritardo nell’attivazione dei servizi principali.

I tempi previsti per i servizi principali sono:

  • 2 giorni lavorativi successivi dalla segnalazione, per la riparazione di un guasto
  • 10 giorni solari dalla richiesta per l’attivazione
  • 90 giorni per il cambio del numero telefonico
  • 10 giorni solari dalla richiesta nel caso di trasloco

Per la connessione ad Internet (ADSL e Fibra Ottica), sono previsti € 2,00 per ogni giorno lavorativo di ritardo (fino ad un massimo di € 40,00).

Inoltre, viene indennizzato con € 5,00 per ogni giorno lavorativo di ritardo e fino ad un massimo di € 100,00 il funzionamento irregolare dei seguenti servizi:

  • Linea in Fibra Ottica oltre 60 giorni solari dalla richiesta.
  • Linea ADSL (senza modem) oltre 30 giorni solari dalla richiesta
  • Alice Voce e IPTV (inclusa connettività ADSL) oltre 50 giorni solari dalla richiesta

Infine, per inadempienze nell’inserimento del nome o del numero telefonico nell’elenco telefonico sono previsti € 37,08 per gli errori ed € 74,16 per le omissioni.

I predetti indennizzi automatici sono aumentati del doppio in caso di disservizio su utenze business.

 

Clicca per valutare l'articolo
[Total: 37 Average: 4.7]

32 commenti su “Reclamo Tim Telecom: come fare – a chi inviare i reclami”

  1. Salve,voglio segnalare un grave problema causato da Tim. Ho già fatto alcuni reclami e telefonate, ma nessuna risposta. Avrei bisogno del vostro aiuto. I miei contatti 3204573***. A presto saluti Antonio

    Rispondi
  2. Ho avuto un disservizio dal 19 aprile u.s., quindi ho deciso di recedere il contratto.
    Il problema è che adesso mi arrivano i bollettini riguardanti i mesi del disservizio e l’ammontare da pagare è di 347,15 euro.
    Chiedo il vostro ugente aiuto, grazie!

    Rispondi
  3. Buongiorno, in data 14-08-2020 ho trasmesso un reclamo a Tim via pec in quanto notavo addebito di tariffe in maniera del tutto ingiustificata e richiedendo gli storni degli importi indebitamente trattenuti per eventuali servizi attivati ma da me mai richiesti.
    Alla data odierna del 23-09-2020 non ho ricevuto alcuna risposta da Tim, mi risulta che abbiano 45 gg di tempo per rispondere, cosa mi consigliate di fare?
    Grazie. Cordiali saluti

    Rispondi
  4. segnali e non risolvono, reclami e non rispondono, chiami e ti mettono in attesa. Non ce la faccio più a starci dietro. Vi chiedo aiuto!!!!

    Rispondi
  5. Ma quanti reclami a Tim devo fare per avere ragione? Uno via pec, Uno per raccomanadata, diverse chiamate e pure una sgenalazione su facebook. Avri bisogno della vostra assistenza per risolvere il mio problema. Grazie

    Rispondi
  6. buongiorno attendo ancora la Tim risolva il problema della mia azienda dopo passo ai reclami, rimborsi e cambio operatore !!!!!!

    Rispondi
  7. Oggetto: Reclamo riguardante l’utenza telefonica n. 0676966***

    Io sottoscritto CERRI PAOLO residente a ROMA (RM) mail: cerri.ema***le@pec.it

    Fa presente che dal giorno 19.11.2020, prima l’A.D.S.L. e poi la linea telefonica, hanno
    smesso di funzionare. Dopo aver contattato vari operatori ed aperto segnalazioni, era stato dato per certo il ripristino entro il 21.11.2020 , ma a tutt’oggi non funziona nulla.
    Si fa presente che a seguito della pandemia COVID 19 , mio figlio Emanuele, lavora in Smart Working cosa al momento non possibile; sia io che mia moglie abbiamo genitori centenari che ci contattano e contattiamo giornalmente.
    Detto, questo, Vi invitiamo al ripristino immediato della linea telefonica di cui all’oggetto e ci riserviamo di adire per vie legali.

    In fede
    CERRI PAOLO

    Roma 25/11/2020

    Rispondi
  8. reclamitelefonia
    02 dicembre 2020 alle 10.45
    Sono quattro mesi che e’ caduto il palo del telefono e mi hanno lasciato il filo per terra nel cortile e nella strada dove transitiamo con mezzi pesanti,la linea di internet e continuamente interrotta a causa dello schiacciamento dei fili.
    Questo ci sta causando un disagio enorme anche perche’ siamo una ditta e non possiamo farne a meno se questa cosa continua mi rivolgero a un legale

    Rispondi
  9. Alcuni mesi fa avevo chiesto alla T I M di cessare il n. 331.5357*** da me poco o niente utilizzato, e, nel contempo, di ricaricare sull’altra mia utenza mobile T I M, cioè sul n. 345.1380***, il traffico acquistato, non utilizzato, poco più di 84 euro di credito residuo.
    Dopo circa un paio di settimane mi scrivono un s.m.s. dicendomi che non possono procedere all’operazione da me richiesta in quanto non ho scritto sul modulo di cessazione il numero di carta iccid. Nessuno della T I M o del negozio T I M mi dice che tale numero è segnato sulla s i m card ed io divento matto a cercarlo. Una volta, dopo alcuni mesi che l’ho fortunosamente ritrovato, chiamo gli operatori della T I M per avvisarli che in data 5 Novembre 2020 ho, nuovamente loro inviato la richiesta di cessazione e recupero credito, rimproverandoli per non avermi detto prima dove recuperare il n. iccid. Dopo vari solleciti ( ed ore di tempo d’attesa telefonica ) riesco finalmente, in data 15 Dicembre 2020, almeno così almeno mi dicono gli operatori, a cessare il n. 331.5357*** ( anche se non ricevono nessuna notifica di ciò ). Del mio credito residuo, ben 84 euro, mi dicono che c’è una prassi a parte da espletare. Dopo vari solleciti e reclami verbali ed uno “ufficiale” dal servizio 119 inspiegabilmente annullato, ripresento in data 23 Dicembre 2020 un ennesimo reclamo che una sconsolata e gentile operatrice T I M rumena, a differenza dei suoi colleghi italiani, m’accetta. ( n. reclamo 9-202805553298 ). A tutt’oggi 27 /12/2020 dei miei soldi nessuna traccia, spariti. Devo fare una denuncia secondo voi per riuscire a riaverli? Grazie.
    Marco Cozzi cell. 345.1380***

    Rispondi
  10. Con pec del 30 dicembre 2020 la sottoscritta Genovese Venerina Maria, per conto della signora Coppolino Santa, ha contestato la sospensione illegittima della linea telefonica 0909746***. Dopo le numerose segnalazioni agli operatori del 187 è stata aperta la pratica n. 9-200358231837. Le fatture sono state sempre pagate e la TIM ha anche proceduto a dei rimborsi, nonostante ciò è stata sospesa illegittimamente la linea, causando notevoli danni. Vengono continuamente addebitati importi relativi a servizi e connessione internet mai attivati. Vi prego di evadere la pratica e riattivare immediatamente la linea.

    Rispondi
  11. La tim è un disastro sono 20 giorni che siamo senza telefono linea fissa e qui sulle colline siamo isolati ci sono persone anziane, sono 10 giorni che sollecitiamo e la risposta è sempre quella stiamo provvedendo è una vergogna, non ci interessa il rimborso o fare reclami ci interessa ch risolvessero il problema, poi fare il reclamo alla tim che sono loro a creare il problema ma chi ci crede tempo perso anche questo, ormai ci resta solo Lourdes

    Rispondi
  12. Buonasera mi sono rivolta ad un centro Tim del mio paese, per cambiare l’offerta che avevo e che pagavo molto ad un offerta più economica ! Mi hanno chiesto per fare questo passaggio 29€! Secondo voi e’ giusto che si paghi? Poi in una casa che ho in montagna ho cambiato numero di telefono, ed intestazione e per fare la disdetta e l’ allaccio con un nuovo numero in tutto si sono presi 49€ e’ giusto che si deve pagare o sono stata truffata? Aspetto qualcuno che gentilmente mi risponda, grazie!

    Rispondi
  13. Ho scritto 2 volte all’indirizzo richiestaprivacy senza aver risposta (16 e 23 Gennaio 2021) per lo stesso motivo ho interpellato più volte il servizio 187 (diversi operatori hanno risposto ognuno a modo suo). Ora mi ritrovo con una sintesi contrattuale che non corrisponde con quanto pattuito telefonicamente con l’operatore, di questa sintesi ho chiesto di eliminare una voce, in data 18 gennaio 2021, ben 2 operatori hanno dichiarato di averla annullata, il 3 operatore invece la ritrova attiva, anzi, essendo venuti i tecnici per impianto Fibra, questa sintesi contrattuale è stata attivata sulla mia rete fissa. Ieri altro operatore afferma di aver “fatto richiesta per annullamento Mondo Netfix”. Ora, temo di richiamare 187 e sentirmi dire che nulla è stato comunicato. Inoltre i tecnici mi hanno lasciato un decoder che non mi interessa e che non hanno voluto riprendersi. A questo punto che devo fare?

    Rispondi
  14. il 4/12/2020 la linea telefonica con fibra inizia ad avere una serie di disconnesioni, chiamo il 187 x segnalare in quanto la ragazza fa video lezioni che vengono interrotte, in serata mi chiama operatrice che bisogna verificare il modem e mi dice che l’intervento è a pagamento se il tecnico rileva guasto nel mio impianto, mi fa registrare la chiamata dove in realtà de domande sono diverse e non specifica il pagamento se il problema è da me causato, fa 2 min di verifiche e mi dice che ha cambiato la frequenza, ha sistemato! il giorno dopo nuovamente problemi e nel frattempo arriva il messaggio di intervento a pagamento che ritrovero’ nella prossima fattura! a parte che il problema è andato avanti x una 20 di giorni ed ho le chat con operatore su twitter x aprire le segnalazioni, finchè esasperata un giorno invio pec x la risoluzione ed arriva un tecnico che verificata la cabina, viene a casa x altre verifiche (in casa mia è tutto apposto, non trova niente che non va) e mi dice che c’era un filo in corto in cabina, da allora la linea ha funzionato come prima! ho reclamato con pec l’addebito perchè telefonicamente l’addetta non ha risolto nulla,non era un problema dipendente dal mio impianto ma nella loro cabina, come riferitomi dal tecnico.

    Rispondi

Lascia un commento